IVA CEE ESTERO

circolare 22.2016 – lettere d’intento iva 2017

Con specifico Provvedimento del 2/12/2016, l’Agenzia delle Entrate ha modificato il modello di dichiarazione d’intento che i contribuenti interessati devono inviare per acquistare o importare beni e/o servizi senza applicazione dell’IVA.

La modifica riguarda l’eliminazione della possibilità di poter richiedere la non applicazione dell’IVA per le operazioni comprese in un determinato periodo temporale.

L’altra novità è data dalla decorrenza della nuova modulistica che è il 1 marzo 2017.

Per evitare un duplicazione di invii si danno alcune istruzioni sulla modalità di compilazione della vecchia dichiarazione d’intento in base alle nuove disposizioni che entreranno in vigore al 1 marzo 2017.

circolare integrale   Apri file

Circolare 15.2011 RIMBORSI IVA NEI PAESI UE

Il 30 settembre 2011 scade il temine per la presentazione delle istanze di rimborso IVA da parte degli operatori nazionali che nel corso del 2010 hanno effettuato acquisti di beni e servizi assoggettati all’imposta in altri Paesi membri dell’Ue.

Il soggetto passivo nazionale che intende avvalersi del rimborso non deve aver effettuato al suo interno cessioni di beni o prestazioni di servizi  ……………..

Vedi circolare integrale   Apri file

Circolare 2.2011 – Iscrizione elenchi Vies operazioni intracomunitarie

Circolare di approfondimento per i soggetti che effettuano o intendono effettuare operazioni intracomunitarie. E’ prevista la  possibilità di diniego o revoca dell’autorizzazione ad effettuare operazioni intracomunitarie sulla base dell’esito delle verifiche svolte dall’agenzia delle Entrate, nonché i criteri e le modalità di inclusione delle partite IVA nella banca dati (c.d. VIES).

Circolare integrale   Apri File

Circolare 25.2010 – Transfer pricing

Per le imprese appartenenti a gruppi multinazionali è data facoltà di predisporre una documentazione standardizzata, su come fissano i prezzi di trasferimento, e a comunicare all’Agenzia delle entrate di averlo fatto.  Il vantaggio per le aziende è la  non applicazione delle sanzioni  nel caso in cui le autorità fiscali rettifichino il valore normale dei prezzi di trasferimento.

Il  28 dicembre 2010  scade il termine  per effettuare in via telematica   la comunicazione concernente periodi d’imposta fino al 31-12-2009.

Sono di seguito elencati i principali adempimenti.

Circolare integrale   Apri File

Archivio articoli